Lamezia Terme РI Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Lamezia Terme hanno tratto in arresto, nel corso di un normale servizio di controllo del territorio, Fabio Crapella, 41 anni, noto per i molteplici pregiudizi penali nonch̩ in atto sorvegliato speciale di pubblica sicurezza.
L’attività è nata a seguito della richiesta di aiuto arrivata al 112 della locale Centrale Operativa ad opera di una donna straniera che segnalava di essere stata oggetto di rapina in via Innocenzo IX.
In particolare, ha spiegato la donna, due persone a bordo di uno scooter, le avevano strappato un ciondolo in oro da una sua collana.
Immediatamente le pattuglie occorse, grazie alla descrizione fisica suggerita dalla vittima, si mettevano sulle tracce dei responsabili ripercorrendo le possibili vie di fuga.
La dinamica e le modalità della violenta azione, nonché la descrizione di uno dei soggetti, facevano convergere le attenzioni dei militari proprio sul Crapella, tesi successivamente confermata dalla visione dei sistemi di videosorveglianza cittadini che registravano l’uomo a bordo di uno scooter identico a quello della rapina.
Prontamente individuato, Crapella è stato bloccato e tradotto presso gli Uffici del Comando Compagnia dove veniva dichiarato in stato di arresto e condotto successivamente presso la casa circondariale di Catanzaro a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per il reato di rapina e violazione degli obblighi inerenti la misura di prevenzione alla quale risultava sottoposto e che gli impediva di guidare poiché privo di patente.