Lamezia Terme – Nell’ambito della Campagna Antincendio Boschivo (AIB) a favore della Regione Sicilia, l’11 e il 12 giugno due equipaggi del 2° Reggimento Aviazione dell’Esercito “Sirio” sono decollati da Sigonella (CT) alla vota del bosco di San Pietro nel comune di Caltagirone (CT) e nel comune di Priolo Gargallo (SR)per intervenire tempestivamente contro gli incendi che hanno colpito queste due zone.
Il concorso dell’Aviazione dell’Esercito per l’impiego di elicotteri militari nell’ambito della Campagna AIB rientra in un accordo tra Ministero Difesa, Dipartimento Protezione Civile e Regione Sicilia. In sostanza il coordinamento delle operazioni antincendio è gestito dal Dipartimento della Protezione Civile ed è garantito dalla Sala Operativa Unificata Regionale (SOUR) nella quale vengono messe a sistema, in modo integrato, le funzioni di supporto per la gestione del rischio incendi, permettendo di assicurare il pronto intervento su tutta la Regione al fine di ridurre al minimo i danni provocati dalle combustioni.
E’ proprio qui, dalla SOUR, che partono le richieste di intervento alle unità già schierate sul territorio. L’aeromobile, un HH-412 A, rimane a disposizione dell’Ente richiedente sino a termine esigenza e viene coordinato sulla zona d’intervento dal Direttore delle Operazioni di Spegnimento (DOS).
Una imponente macchina organizzativa alla quale l’Aviazione dell’Esercito partecipa con il suo 2° Reggimento “Sirio”, che si conferma un reparto concreto, caratterizzato da elevata professionalità e spirito di sacrificio insomma una risorsa per il paese.
L’impegno dell’Aviazione dell’Esercito nella Campagna Antincendio Boschivo a favore della Regione Sicilia è iniziato il 7 giugno e terminerà il 31 ottobre.

14 giugno 2018