Lamezia Terme – Si terrà il prossimo 7 marzo presso il Tribunale di Lamezia Terme l’incidente probatorio funzionale all’esame della persona offesa tra l’ex consigliere comunale di maggioranza del disciolto Consiglio comunale Luigi Muraca, di 50 anni, indagato per violenza sessuale aggravata e la ragazza, all’epoca dei fatti 14enne, che avrebbe subito in più circostanze pesanti attenzioni sessuali.
La decisione è stata presa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale lametino, malgrado la richiesta di rigetto presentata dalla Procura della Repubblica, in accoglimento dell’istanza presentata dai legali dell’imputato Anselmo Torchia e Domenico Anania.
Come si ricorderà nei primi giorni dello scorso mese di dicembre i finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Catanzaro, coordinati dal procuratore della Repubblica di Lamezia Terme Salvatore Curcio e dal sostituto procuratore Luigi Maffia, diedero esecuzione al provvedimento di fermo di indiziato di delitto emesso nei confronti di Muraca.
In particolare, a seguito di indagini eseguite dalle Fiamme Gialle che “ascoltavano” Muraca nell’ambito di altre vicende, emersero alcuni episodi in cui l’uomo avrebbe in più circostanze rivolto pesanti attenzioni sessuali nei confronti di una persona minorenne.
Le successive attività investigative disposte dalla procura della Repubblica di Lamezia Terme ed eseguite dai militari della Guardia di Finanza di Catanzaro hanno confermato il quadro accusatorio.

12 febbraio 2018