Lamezia Terme – Nel corso della serata del 20 dicembre, a Lamezia Terme, i militari dei Nuclei Investigativi del Gruppo di Lamezia e del Comando Provinciale di Catanzaro hanno dato esecuzione al decreto di fermo di indiziato di delitto emesso, nella stessa data, dalla D.D.A. di Catanzaro nei confronti di Antonio Gullo, 50 anni.
A Gullo viene contestato il reato di partecipazione ad associazione di tipo mafioso nella sua qualità di sodale della cosca “Cerra – Torcasio – Gualtieri” tradizionalmente operante nel centro lametino.
Il Gullo già tratto in arresto per analoga contestazione lo scorso 23 maggio scorso nell’ambito dell’operazione “Crisalide” era stato recentemente scarcerato dal Tribunale delle Libertà di Catanzaro per motivi formali. Espletate le formalità di rito, il fermato veniva tradotto presso la casa circondariale di Catanzaro.

21 dicembre 2017