Lamezia Terme – Una lettere di chiaro stampo estorsivo è stata recapitata, nelle scorse ore, al Cool Bay di Gizzeria Lido. Lo stabilimento balneare, molto conosciuto e frequentato, si trova in località “Pesce e Anguille” e non è nuovo ad episodi di intimidazione.
L’amministratore unico della struttura turistica, Francesco Bevilacqua ha prontamente sporto denuncia presso il Commissariato di Polizia di Lamezia Terme allegando anche il foglio contente le minacce estorsive (nella foto sotto) e su cui è scritto: “Avete avuto più di un avvertimento e non abbiamo avuto nessuna risposta. Dopo questa lettera se non vi mettete a posto immediatamente il locale verrà completamente distrutto così come tutti i beni che vi appartengono”.
Nel gennaio 2016 ignoti depositarono in sette punti diversi delle scatole di diavolina che, una volta incendiate, non provocarono danni di sorta alla struttura. Nel mese di febbraio 2017, invece, furono utilizzati alcuni pneumatici dati alle fiamme con bottiglie contenenti liquido infiammabile. In quest’ultimo caso i danni provocati ammontarono a circa 35-40 mila euro.
Ora l’ennesimo tentativo di estorsione con le pesanti minacce ai titolari che hanno prontamente informato le forze dell’Ordine.

LetteraEstorsiva

11 luglio 2017