Gioia Tauro – Nella giornata dell’8 Agosto 2017 a Gioia Tauro (Rc), in località Contrada Cicerna è stata scoperta e sequestrata una piantagione di marijuana, realizzata all’interno di un terreno abbandonato ubicato nelle adiacenze del termovalorizzatore, composta da circa 400 piante di canapa indiana del tipo olandese nana dell’altezza media di 0,50 mt, in pieno stato vegetativo.
L’azione è stata condotta sotto il coordinamento della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi e ad agire sono stati i carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro e dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria, col supporto dell’8° Nucleo Elicotteri di Vibo Valentia.
La piantagione era stata occultata tra la fitta vegetazione ed è stata rinvenuta a conclusione di una vasta attività di rastrellamento svolta in sinergia tra i diversi gruppi dei militari dell’Arma.
Lo stupefacente, il cui peso complessivo è stato stimato in circa 350 kg, avrebbe fruttato sul mercato della droga illeciti profitti sino ad un importo superiore ad 500 mila euro.
Le piante, previa campionatura, sono state distrutte sul posto, mentre i campioni prelevati, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati sequestrati e saranno successivamente trasmessi al RIS di Messina per le analisi tossicologiche del caso.

9 agosto 2017