Lamezia Terme – La stagione 2017/2018 della Conad Lamezia Volley passa agli archivi. Il rompete le righe è arrivato con la cena conclusiva presso un noto locale del lametino dove si sono ritrovati squadra, staff, dirigenza al completo, ma anche sponsor e stampa.
Nel corso della serata, dopo i dovuti ringraziamenti al termine di una stagione esaltante e coronata con la meritata promozione in serie A2, i due presidenti Perri e Rettura hanno cominciato a tracciare le prime tappe di avvicinamento alla prossima stagione nella seconda serie nazionale. (Nella foto i due presidenti con Nacci)
Coach Vincenzo Nacci e il libero Giuseppe Zito sono i primi due tasselli dai quali si ripartirà per costruire un roster competitivo e capace di regalare ancora grandi emozioni. Le loro conferme, che potrebbero apparire scontate (entrambi avevano un altro anno di contratto), rappresentano la volontà della società di proseguire il buon percorso avviato nel corso della stagione appena conclusa.
“Si riparte da Nacci – ha affermato Perri nel corso del suo intervento – da quello che è stato il nostro abile condottiero verso la A2. Nonostante i momenti di difficoltà ci siano stati, ha mostrato di avere oltre alle competenze tecniche mai messe in discussione, anche la capacità di tenere sempre unito e compatto il gruppo e di farlo esprimere al meglio anche sotto pressione”.
“Abbiamo chiuso con grande entusiasmo ma siamo già pronti a ripartire con lo stesso entusiasmo – riconosce invece il tecnico di Ostuni – siamo riusciti in un solo anno a riaccendere la passione latente del pubblico di Lamezia per questo sport. Non voglio ripetermi, ma non è stato facile, perché vincere quando non hai altro risultato a disposizione non è facile per nessuno. Noi lo abbiamo fatto grazie alla forza delle nostre idee, alla bontà del progetto messo in piedi un anno fa, al lavoro costante e puntuale di tutti, dal primo all’ultimo, dai presidenti ad ogni singolo dirigente”.
Guardando al futuro il tecnico giallorosso sa che le prossime saranno settimana decisive.
“Innanzitutto aspettiamo notizie in merito al Palazzetto. Purtroppo ci troviamo a dover aspettare risposte da chi finora non ha mantenuto le sue promesse e non siamo gli unici in queste situazioni. Basket e Calcio a 5 vivono le nostre stesse incertezze e in tutto questo la Lega pressa perché ha bisogno di sapere in tempi rapidi dove giocheremo il prossimo anno e attende che venga formalizzata l’iscrizione. Dopo lo step Palazzetto ci sarà poi bisogno di sedersi a programmare bene il da farsi, ci sarà da puntellare l’organico e lo staff, da riorganizzare il lavoro in vista di un campionato che ha ritmi e pressioni decisamente diversi rispetto alla Serie B. Questo però non ci fa paura, siamo carichi e pronti per questa nuova avventura”.

(c.s.)

13 giugno 2018