Lamezia Terme – Ogni tanto in Italia accade ancora nel calcio malato di questi anni confusi e spoetizzanti: Davide batte Golia. La piccola Grande Vigor 1919, di Seconda Categoria, sconfigge due squadre di Eccellenza. Per rendere meglio l’idea, come se una squadra di D avesse la meglio su due di A.
E’ successo ieri sera, 13 settembre al “Pino Catania” di Pianopoli nel “Primo Trofeo Baccari”. Una piccola impresa dal punto di vista tecnico da parte di una squadra che fortissimamente ha voluto omaggiare il leggendario fondatore della Vigor, Pietro Carlo Baccari.
Una kermesse lunghissima iniziata alle 15.30 con la sfida fra le Vecchie Glorie della Vigor e della Palmese, terminata 2-3 per gli ospiti, con un rigore contestato a loro favore, assegnato dall’arbitro Stefano Pujia. Ammirati, al solito i colpi di classe di Vito Sinopoli e Rosario Salerno da una parte e Mimmo Galeano (anch’egli con trascorsi vigorini) fra i neroverdi, il fiuto del gol del “Lupo della Sila” Walter Tucci, autore di entrambe le segnature per i padroni di casa (una splendida con un colpo di testa in tuffo) e del “cecchino” Fiorino, apparso in gran forma fra gli ospiti. Da sottolineare il reclutamento fra le Vecchie Glorie vigorine di Gianluca Cugnetto, che appena quattro mesi fa ha appeso gli scarpini al chiodo, dopo avere strabiliato in Terza categoria, risultando, a 42 anni, capocannoniere con 24 gol in 23 partite.

Presidente Ammendola, il Capitano Molinaro e Nucifero con la Coppa,

A seguire il festival dei bambini. Sei scuole di calcio lametine si sono sfidate in triangolari, divise in due gironi. Girone A con Football 3000 Pianopoli, Virtus Sambiase, Asd Calcio Lamezia; Girone B con Polisportiva Lamezia, Asd Gatto & Lio, Asd Academy Lamezia. Anche qui un’occasione di rivedere “maestri di calcio” D.O.C. Da Pietro De Sensi ad Antonio Gatto, Felice Natalino, Castaldo e altri ancora.
In finale si sono affrontate l’Asd Calcio Lamezia e l’Academy Lamezia. Ad aggiudicarsi il torneo, con un gol di buona fattura del piccolo Chirico, l’Academy di mister Natalino. Qualche rammarico per i bimbi di Pietro De Sensi, che hanno provato ripetutamente di riprendere la partita, trovandosi di fronte però un portierino insuperabile.
Prima del triangolare clou, in mezzo al campo, ci sono stati i saluti del presidente Ammendola, dell’Assessore del comune di Pianopoli Mario Chiefalo (per molti anni presidente della squadra locale) e di Felicia Baccari, figlia del fondatore della Vigor.
Bella la cornice di pubblico, sia sulla tribunetta, purtroppo scoperta (particolare che si sarebbe poi rivelato fatale per “gustare” lo spettacolo).
Sia sulle gradinate opposte dove i tifosi di Paolana, Milazzo e Vigor hanno assistito alle partite insieme, intonando instancabilmente cori di reciproca stima. Esposto un lungo striscione recitante: 1 – 10 – 1919 EMBLEMA DI PASSIONE, PROFETA DELLA NOSTRA FEDE, ONORE A TE CARLO PIETRO BACCARI.

(c.s.)

14 settembre 2018