Lamezia Terme – Dopo il portiere Giusi Ceravolo e la riconferma del bomber Losurdo, la Royal Team Lamezia dei presidenti Mazzocca e Vetromilo ha puntato alla riconferma in blocco della squadra che ha fatto bene negli ultimi due anni, con pochi ritocchi che verranno resi noti più avanti.
Alla stato attuale riconfermate: il capitano Alessandra Marrazzo, le laterali Giusi Mirafiore, Francesca Ierardi e Sophie Bagnato e i pivot Tiziana Pota ed Erika Linza. Intanto al lavoro il dg Luciano Vasta e la new entry il vice presidente Giovanni Chirico stanno studiando il da farsi per rendere positiva la nuova stagione.
Al capitano Marrazzo (nella foto) chiediamo i propositi per la nuova stagione. “Partiamo con le migliori intenzioni – spiega l’atleta lametina -, la società sta mettendo su una buona squadra, prova ne è il nuovo portiere Ceravolo oltre alla riconferma di Losurdo oltre a quelle che arriveranno. Dovremo partire col piede giusto e potremo farlo soltanto iniziando fin dalla preparazione a fare gruppo, dando la massima disponibilità al nuovo mister Ragona. Su di lui ho avuto un’ottima impressione: intanto è poco più di un ragazzo e quindi si potrà rapportare bene con noi atlete. Mi è sembrato un tecnico molto preparato ed anche simpatico che non guasta mai”.
Da due anni la Royal arriva nelle zone alte ma non riesce mai a spuntarla. Cosa manca per farcela? “Intanto il primo anno è stato sorprendente anche per noi che non avevamo programmato un torneo così ambizioso – spiega Marrazzo -, ma un pizzico di sfortuna e qualche infortunio ci hanno frenato sul più bello. La scorsa stagione invece, è mancata la coesione di gruppo purtroppo. Anche se poi ci eravamo rimesse in carreggiata ma anche qui la sfortuna ci ha penalizzato. Penso ai troppi gol subìti nella semifinale di andata a Ciampino che ha pregiudicato poi il ritorno, ed alla stanchezza per la lunga trasferta. Tuttavia è stata comunque una bella stagione, culminata per il secondo anno con i play off e per una società giovane come la Royal non è cosa di poco conto”.
Per ultimo, Lamezia sta crescendo come futsal: merito anche della Royal?Direi soprattutto della Royal. Il calcio femminile qui esiste da oltre dieci anni, ma in passato mai è assurto così tanto agli onori della cronaca anche nazionale da quando c’è il presidente Mazzocca. La differenza la fa proprio lui grazie alla sua passione ed alla sua voglia di migliorare. Ciò grazie anche a vari collaboratori come Tonino Scalise, Tonino Mercuri ed al settore stampa e comunicazione che hanno ribaltato a livello non solo regionale l’immagine positiva della Royal Team”.
Ed in cerca di riscatto, dopo un paio di annate in chiaroscuro la talentuosa Sophie Bagnato. “Sono reduce da una stagione un po’ complessa in cui non ho potuto dare quello che avrei voluto – spiega Bagnato -, per cui considero la prossima come quella del riscatto, soprattutto per me. Non vedo l’ora di iniziare, ormai Lamezia la sento mia ed è per questo che sono ancora qua, pronta a dare il meglio. La squadra la vedo molto competitiva e poi ho avuto modo di conoscere il nuovo mister Ragona avendo avuto impressioni positive, sicuramente ci toglieremo molte soddisfazioni”.
Obiettivi?Proveremo ancora per il salto di categoria e certo non mi dispiacerebbe perché sarebbe un’altra medaglia da appendere al cuore Royal. Insomma ci sarà da divertirsi e far divertire questa grande famiglia a partire dai tifosi che ci seguono ovunque e per finire con la dirigenza, in particolare vorrei citare Francesca Sirianni e i presidenti, con questa unione potremo arrivare alle più grandi vittorie”.

(c.s.)

9 agosto 2017